domenica 2 maggio 2010

il mio lievito madre


Da tempo desideravo farlo, un po' per pigrizia, un po' per mancanza di tempo non mi decidevo a prepararlo, è una cosa banalissima, basta avere la temperatura giusta 20 25 gradi, per fare fermentare farina ed acqua, nient' altro; dopo 2 3 giorni si formeranno delle bolle ed il composto raddoppierà di volume, ecco il lievito madre è nato. Me l' hanno regalata la pasta madre o lievito naturale.... adesso anch' io ho il mio blob da accudire, si perchè ogni quattro o cinque giorni bisogna fare il rinfresco, che consiste nel pesare il lievito madre conservato in un barattolo ermetico nel frigorifero e mischiarlo allo stesso peso di farina e tanta acqua che basti per amalgamare il tutto, impastare bene e lasciare in un luogo caldo al riparo da correnti d' aria, coperto con un piatto o un asciugamano pulito. passate le 3/4 ore una parte la si usa per impastare la rimanente si rimette nel frigorifero, se si vuole un lievito forte, si possono fare più rinfreschi nello stesso giorno. Dimenticavo di dire che la buona riuscita dipende anche dal tipo di farina che si usa.
Con questo lievito ho sempre fatto, per ora, solo le pizze che mi escono molto buone.
Vorrei provare a fare anche le brioches devo trovare delle ricette semplici.ho girato in lungo ed in largo sui blog, ci sono tantissime belle ricette....

1 commento:

Alessandro Zaccaro ha detto...

Ciao hai proprio un blog carinissimo complimenti!

Bellissime foto e bellissimi piatti! ho sempre desiderato fare la pasta madre e grazie ai tuoi consigli ci proverò senz'altro quest'estate quando ci sarà un bel pò di caldo ;)
mi sono unito subito ai tuoi followers ;)

Un caro saluto
Alessandro
fancyfactorylab.blogspot.it

p.s. passa da me e fammi sapere cosa ne pensi del mio blog ;)