domenica 2 marzo 2008

apriamo le gabbie iniziativa della LAV

Nelle giornate dell' 8 e 9 marzo la Lav sarà presente in oltre 300 piazze italiane per la vendita delle uova di Pasqua equo e solidale e per dire basta alla crudeltà dell' allevamento delle galline in batteria; noi possiamo contribuire da subito con la nostra scelta al supermercato scegliendo uova da agricoltura biologica o da allevamento a terra oppure prodotti senza uova.
Riporto quanto scritto sul pieghevole che mi è arrivato l' altro ieri dalla Lav e poi a voi la scelta:

.........IN ITALIA IL 90% DELLE GALLINE OVAIOLE VIVE IN GABBIE DI BATTERIA.
COSA VUOL DIRE?
L' ALLEVAMENTO IN BATTERIA E' UN SISTEMA INTENSIVO DOVE MILIONI DI GALLINE SOPRAVVIVONO RECLUSE IN UNO SPAZIO PIU PICCOLO DI QUELLO DI UN FOGLIO.
E' UN SISTEMA CHE PREVEDE VENTILAZIONE E LUCE FORZATA PER AUMENTARE LA PRODUZIONE DI UOVA.
UNA TORTURA PER QUESTI ANIMALI. NON SOLO NON POSSONO COVARE LE UOVA, MA VENGONO PRIVATI DEI LORO BISOGNI ELEMENTARI, COME MUOVERSI, RAZZOLARE O FARE BAGNI DI TERRA.
I DANNI ALLA SALUTE SONO INNUMEREVOLI, DALL' OSTEOPOROSI ALLA FRATTURA DELLE OSSA.
I LORO ARTI FINISCONO PER DEFORMARSI E LE LORO UNGHIE CRESCONO A TAL PUNTO DA GIRARSI INTORNO ALLE GABBIE.
CIO' CHE E 'PEGGIO, PERO'SONO I DANNI PSICOLOGICI.
IN QUESTE CONDIZIONI LE GALLINE IMPAZZISCONO LETTERALMENTE. SONO COSI FRUSTRATE E AGGRESSIVE, DA DIVENTARE CANNIBALI. TANTO DA SUBIRE LA MUTILAZIONE DEL BECCO. LE BATTERIE SONOPRIGIONI. ............

Io la mia scelta l' ho già fatta da parecchio tempo acquisto solo uova da agricoltura biologica e se trovo anche quelle del contadino. Visto che siamo in tema di Pasqua, l' altro giorno al supermercato ho visto un cartello: "Si prenotano agnelli e capretti", mi si è stretto il cuore pensando a questi piccoli e teneri animali, mi ricordo tanti anni fa quando abitavo con i miei che li vedevo saltare allegramente e giocare tra di loro come fanno tutti i cuccioli e un paio di giorni prima di Pasqua non li vedevi più..... che tristezza!!!!!!!

4 commenti:

Jasna ha detto...

Solidale al 100% Anch'io compro solo uova prodotte dai contadini. che schifezza!

rosy ha detto...

ciao Jasna e buona domenica, oggi è una giornata splendida, mi sono sentita in dovere di pubblicare questo articolo della Lav per sensibilizzare un po' le persone. Io da anni acquisto le loro uova che tra l' altro sono molto buone e hanno anche la scelta maschio o femmina, visto che anch' io ne ho due di figli e in contemporanea c' è anche la vendita dell' AIL per cui ai miei nipoti acquisto quelle così non faccio torto a nessuno.

Cannelle ha detto...

Bella iniziativa a cui aderire senz'altro!

Ti va di partecipare al pic-nic virtuale che sto organizzando? Ognuno porta qualcosa.
Lasciami un commento con il link di ciò che porterai (anche le uova Lav vanno bene!!!)

marinella ha detto...

Bravissima, hai pubblicato proprio quelle che pensavo, ne parlavo proprio ieri e dicevo le stesse cose. Io compro da molto solo uova bio. Ieri sono andata in un agriturismo bio vicino a casa mia per prendere la farina appena macinata e mi hanno detto che fra un paio di mesi avranno il pollame e le uova, le ho viste razzolano felici e fanno una vita da galline, un vero lusso per queste povere bestiole. Mi hanno anche detto che ogni 2 mesi macellano il manzo per la vendita e mi sono prenotata, sono animali che pascolano tutto l'anno in un terreno privo di inquinanti, sono venuta via molto soddisfatta e verso il mese di maggio andrò a rifornirmi di verdura dell'orto,una bellezza.